Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


Act 'Xl'

(Amanita Records 2003)

Act è un simpatico terrorista sonoro con un discreto passato in formazioni hardcore e noise francesi in veste di chitarrista e bassista.
Questo suo lavoro solista lo vede alle prese con una miscela talvolta pienamente riuscita di ritmi e lente progressioni umorali che si ricollegano spesso ad alcune cupe visioni di scuola Rapoon. Piace ed affascina l'accostamento talvolta insistito di certe progressioni ritmiche quasi drum e bass a fondali opachi e tremolanti (ben calibrato in questo caso Nobody con il suo stralunato incedere), spesso poi riaffiorano in superficie le antiche sedimentazioni di chiaro stampo noise sotto forma di chitarre e bassi distorti che ricordano stranamente gli antichi e sottovalutati Young Gods ed ancor più spesso s'intravede una struttura che tende fortemente ad imparentarsi con scanzioni ritmiche di stampo quasi jazz avvicinando definitivamente il tutto alle migliori sperimentazioni dei Tone Rec.
La tortuosa strada intrapresa non è comunque avara di notevoli picchiate di gusto, l'ansia comunicativa che si avverte costante talvolta sfocia spesso in soluzioni stilistiche azzardate che rovinano il buono di tanti pezzi (è il caso di Blotch dove un'ottimo inizio jazzato viene massacrato nel finale senza pietà da un coro semi-operistico di cui preferisco tacere), la carne messa al fuoco è veramente tanta e se non cotta bene qualche problemino intestinale lo può anche dare.......
Quando la calibratura degli ingredienti funziona si generano piccoli mostriciattoli sonori come Clear-Cut dove sembra di sentire una versione incattivita dai troppi acidi degli Here o come nel caso di Fuel una possibile variante di certe digressioni di casa Autechre, quando non funziona pare di assistere agli ultimi spasmi di certa body music con il conseguente mal di palle che ne può seguire.
Sicuramente in crescita, per il futuro non c'è certezza ma dire che a livello istintivo ci ha ricordato i Flour è forse una cattiveria?

Aggiunto: October 11th 2003
Recensore: Marco Carcasi
Voto:
Link Correlati: www.amanitarecords.com
Hits: 1122
Lingua: italian

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest