Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


Fu Manchu ‘Go For It…Live!’

( Steamhammer / Audioglobe 2003)

Eccoli i campioni dello stoner! I Fu Manchu fanno il punto della situazione con questo doppio monolitico live che sintetizza la loro ultra decennale carriera. Partiti all’inizio degli anni 90 con album quali No One Rides e Daredevil, sono riusciti ad imporsi all’attenzione dei media, pur restando sempre ben ancorati al tessuto underground, con l’album In Search Of… a tutt’oggi il loro capolavoro, visto che gli album successivi (The Action Is Go, Eatin' Dust, King Of The Road) ripetono la stessa identica formula ma senza la stessa efficacia. Con un suono prettamente derivato da quello dei Kyuss (padrini assoluti dello stoner) ma ben più radicato negli anni 70 rispetto alla ex-band di Josh Homme, precisamente al centro di un ideale triangolo i cui vertici sono: Blue Cheer, Black Sabbath e Stooges. In questo live attraverso i pezzi più significativi si riversa il monolitico sound della band, fatto di possenti riffs super heavy, allucinati solo wah-wah, pesanti linee di basso, e un drumming furioso. Cosi via libera a cavalcate elettriche, impregnate di adrenalina come: Regal Begal, Strato-Streak, Anodizer, Hells On Wheels, e Saturn III. Peccato che il gioco alla lunga mostri un po’ la corda, ostentando una certa ripetizione nella costruzione e nell’esecuzione dei brani. A mio avviso una scaletta più breve e concentrata avrebbe giovato all’economia del disco. Sia ben chiaro che ciò non intacca l’impatto live, poderoso e compatto, proprio di una band rodata.

Aggiunto: October 5th 2003
Recensore: Paolo Scortichini
Voto:
Hits: 1390
Lingua: italian

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest