Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


Bad Dog Boogie

(Motorfuckers Cd/Nicotine Records 2003)

Esordio al fulmicotone sulla full lenght per i Bad Dog Boogie , tostissima hard rock’n’roll punk band dell’hinterland torinese. I cinque ragazzi piemontesi se ne strafregano altamente dei pruritucoli finto-sentimental-intellettualistici che troppo spesso caratterizzano certo esangue rock della penisola e ci propongono un allucinato viaggio nelle torride “highways to hell” dell’hard più viscerale e impregnato di "dannato" spirito blues. Un disco che trasuda amore per quella mitica “Bad America” già cantata a suo tempo dai Gun Club o da ’Easy Rider’: quella dei losers , dei bikers e delle scorrerie senza meta e senza più legami su autostrade infuocate in cerca di un Paradiso (o di un Inferno) da ritrovare. Il sound della band ha sicuramente profonde affinità con quello di Nashville Pussy o Gluecifer ,ma ancor più evidente è l’influenza di certo hard rock blues americano dei primi anni Settanta (Blue Cheer / Litter /Steppenwolf), dei leggendari MC5 (dei quali riprendono, in chiusura di disco, ‘Kick Out The Jams’) e dei primi Ac/Dc (quelli pre-Back in Black per intenderci). Assoli micidiali, strutture blues deformate e dilatate e una voce efficacissima nel dipingere scenari distopici e di “fuga dalla civiltà”: questa la cifra stilistica dei Bad Dog Boogie. Disco davvero riuscito . Ascoltare ‘El Camino 666’, ‘Cum Gets In Your Brain’ o la notevole cover di ‘Paint It Black’ degli Stones per farsi un’idea. Born To Be Wild!!!!!

Aggiunto: September 8th 2003
Recensore: Michele Ballerini
Voto:
Link Correlati: http://www.nicotinerecords.com
Hits: 1819
Lingua: italian

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest