Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


Fratelli Di Soledad 'Sulla Strada 2002'

(Mescal 2003)

Sicuramente sono passati questi quattro anni, se ne sono andati e non pensano di ritornare tanto presto. Sicuramente il tempo è passato e non se ne può incolpare nessuno. Ma ancor più sicuramente loro non sono stati con le mani in mano ma hanno suonato per parecchie date dopo essersi rincontrati.
E il riversato del loro stare insieme sui palchi di mezza Italia in quel 2002 lo avete in questo cd. La formazione c’è tutta, intenzionata a divertire e divertirsi, senza arrabbiarsi inutilmente senza costrutto, fanno scuola a questo proposito i testi di Giorgio “Zorro” Silvestri, ironici senza accidia.
Basta sentirli e risentirli dopo aver iniziato a sudare ballando con loro. Il motivo per farlo lo potete trovare già da Bullitt, pezzo di apertura alle danze, per continuare, sempre se non siete convinti, con il trascinante ska/punk di Io non ballo (sono un duro), oppure per gli scettici ma non totalmente assuefatti a tanta non musica il pezzo Gridalo Forte, neanche fosse fatto apposta. Oppure il tributo ai Nirvana all’ italiana con Quello Che Vuoi; pausa di riposo con il reggae di La sigaretta, giusto giusto il tempo di fumarsela e ripartire di slancio (come quella pubblicità di cui non ricordo il prodotto). E che dire della cover dei Foundations, quale Buld Me Up, Buttercup giocosamente "skattante". Riflessione intermedia: il set che propongono dal vivo sembra riuscito e ben “oliato”. Loro divertono e fanno pensare.
Come dire…la classe non è acqua, oppure gli anni passano ma i migliori restano. Fine della sezione dedicata al luogo comune.

Aggiunto: June 18th 2003
Recensore: Marco Paolucci
Voto:
Link Correlati: Fratelli Di Soledad
Hits: 1274
Lingua:

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest