Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


Face The Fact 'The Safe Place'

(FireFly 2002)

Questa recensione giunge con un enorme ritardo ma come si dice: meglio tardi che mai! Dunque ne approfitterò per parlare un po’ di questa band romana. Formatasi negli ultimi anni novanta (1998 se non sbaglio) con membri provenienti da altri gruppi della capitale (Strenght Approach, Redemption, Opposite Force, Purification), realizzò un 7” s/t dal suono abbastanza rude e con influenze dai primi Earth Crisis ma anche da gruppi di New York.
Dopodiché si arriva a questo mcd uscito nel dicembre 2001, il suono appare molto diverso da quello del sette pollici e questa è una caratteristica che ha sempre accompagnato i Face the Fact, quella di non fermare mai l’evoluzione del proprio suono. Dunque il mcd appare decisamente metal con influenze new school abbastanza marcate. In tutto sei tracce compreso un breve stacco strumentale che a me piace. Le canzoni che colpiscono di più sono: We misunderstand ourselves (…and rarely understand the others) e la title track di cui consiglio vivamente di andare a vedere il video sul loro sito.
Questo album rappresenta la prima produzione per l’etichetta romana FireFly Companies progetto in cui sono impegnati alcuni componenti dei FtF. Dall’uscita di “The Safe Place” ad oggi sono cambiate diverse cose: dei due cantanti presenti sul mcd ne è rimasto uno solo e la formazione ha subito più di una sostituzione (bassista, batterista). Ma evidentemente tutto ciò non ha fatto che rafforzare il gruppo visti i risultati; svariati tour e numerosissimi concerti tra cui all’Hell Fest con tanto di promo realizzato per l’occasione, senza considerare il fatto che le canzoni realizzate successivamente al mcd sono anche più belle. Un’ultima lancia la voglio spezzare in favore della loro attitudine, sicuramente non sono un gruppo di “baggypants metalcore boys”, tutt’altro e questo è davvero importante.
In questi giorni sono in sala a registrare la prossima uscita: uno split con gli olandesi Instil che sinceramente non vedo l’ora di avere tra le mani.
Contatti: themaster@fireflygate.com
FireFly

Aggiunto: June 12th 2003
Recensore: Michele Panuccio
Voto:
Link Correlati: www.theterriblebeauty.com
Hits: 1290
Lingua: italian

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest