Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


The Rambo ‘The past devours everything’

(Dischi Bervisti/Wallace Records 2018)

Dopo un cambio di formazione The Rambo pubblicano il loro terzo lavoro. Grazie alla preziosa collaborazione di svaritati personaggi autorevoli dell’indie italiano, quali, Nicola Manzan, Paolo Cantù, Mattia Dosi, Roberto Rizzo e Federico Ciappini The Rambo sfornano un lavoro nel quale riescono a miscelare e a coniugare punk sgangherato, noise storpio, blues malandato, no wave lancinante, hardcore feroce, country spastico e psichedelia cavernicola.
Se Anger son ha un accelerazione bizzarra dal sapore latino e surf, con Napalm schizzano schegge di punk-blues, brano che fa da contraltare ai cambi di registro stilistico e al folk-punk saltellante di Shining light.
Il trio riesce ad essere anche ansiogeno e soffocante nei rimandi aggressivi di Purification song e sono in affanno accelerato in The devil lurk in the holy hou, che evoca alcune cose dei Primus.
Un ottimo modo per non stare mai sereni e tranquilli, quindi astenersi cardiopatici e assuntori di Xanax.

Aggiunto: March 15th 2019
Recensore: Vittorio Lannutti
Voto:
Link Correlati: The Rambo Facebook Page
Hits: 77
Lingua: albanian

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest