Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


Rudolf Eb.er 'Om Kult: Ritual Practice Of Conscious Dying - Vol.1'

(Om Kult / Schimpfluch Associates 2018)

Primo set del trittico “Om Kult”, concepito e registrato fra il 2016 e il 2018 in quel di Osaka (dove l'artista austriaco ora vive).
Rudolf Eb.er da oltre trent'anni, si sbatte e ribatte sotto diversi nick e progetti (Conscious Dying, Runzelstim e Gurgelstock e molti altri), portando avanti una particolare e sinistra espressione artistica, fatta di ricerca psicoacustica, pratiche sciamanico/tribali ed estremismi performativi fra l'allucinatorio, il punitivo e il grottesco.
Materia pesa, che si organizza in rituali sonici esasperanti, giocati tra frequenze da audio-traforo, alienazioni di field recordings (raccolta di anfratti ed eventi naturali nipponici come porzioni di foreste, insenature e luoghi angusti, materia organica in disfacimento e tutto quel che ne consegue) e la ripresa dell'azione performativa, cruda, efferata e direttamente connessa con i più bui e arcaici passaggi spinali che ci portiamo dentro. Nello specifico caso del suddetto trittico (del quale peraltro è appena stato edito il secondo consigliato volume), Eb.er si concentra su pratiche di passaggio fra la vita e la morte, il distacco fra mente e corpo in pratica, raggiunto attraverso pratiche purificative (con costrizione e fatica) che a occhi e orecchie suonano più o meno come un brulicante panorama di torsioni ascensionali che ci faran pure sorridere a tratti, non fosse che, la nostra parte più buia, conficcata a fondo e zittita da secoli e secoli di pratiche ammansuenti, par drizzar la testa.
Sconcerta apre una porta e non la richiude.
Ti guardi alle spalle spesso durante l'ascolto (che in cuffia è dolore), fai bene.
In realtà guardi dentro.
Una meraviglia di brutture siamo.

Aggiunto: February 17th 2019
Recensore: Marco Carcasi
Voto:
Link Correlati: Schimpfluch Associates Home Page
Hits: 55
Lingua: italian

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest