Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


Ismael ‘Quattro’

(Macramè 2018)

Il quarto disco del gruppo capitanato dallo scrittore Sandro Campani si dirige verso un cantautorato rock intenso che deve tanto alla tradizione cantautorale italiana, quanto al rock-blues più indipendente e a tutto ciò che ne è derivato.
Senza andare a scomodare i mostri sacri della tradizione cantautorale italiana, il quintetto si esprime con uno stile vicino a quello di Giorgio Canali, quando spinge sull’acceleratore, ma anche a certe ambientazioni da ballatona romantica cui ci hanno abituato Giancarlo Frigieri e i Guignol.
Le chitarre spesso sono scheggiate e taglienti, vuoi quando sostengono la distopica E’ tutta morte, vuoi quando scatenano il rock-blues della caveiana Il nocciolo della questione o ancora nell’accelerata corsa beat psichedelica di Canzone della vedova.
I momenti più lirici e rilassati sono sostenuti da ballatone che trasudano la malinconia (E dove andrai, Luchino?) o dall’ottimo rock-pop di Canzone dei salici che evoca il primo Francesco De Gregori.
“Quattro” è un lavoro denso e completo!

Aggiunto: November 4th 2018
Recensore: Vittorio Lannutti
Voto:
Link Correlati: Ismael Band Facebook Page
Hits: 77
Lingua: italian

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest