Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


Thumbscrew ‘Theirs’

(Cuneiform Records 2018)

Rispetto all’album ‘Ours’, contenente brani originali composti dai membri del trio Thumbscrew – Tomas Fujiwara (batteria), Mary Halvorson (chitarra) e Michael Formanek (basso) – ‘Theirs’ esplora, se possibile, una varietà ancora maggiore di moods, presentando dieci cover di brani firmati da grandi nomi (non solo del panorama jazz). Di gran gusto l’evanescente chitarra di Benzinho, che si sposa in maniera sorprendente con l’ispirazione brasiliana di Jacob Do Bandolim. Ricordi di oud all’inizio di The Peacocks (di Jimmy Rowles), poi le spazzole che accarezzano la pelle del rullante riportano il gruppo in territorio jazzistico. La chitarra-carillon di Scarlet Ribbons (For Her Hair) imposta una ballad commovente ma non leziosa. La dolente Weer is een dag voorbij, del compositore olandese Misha Mengelberg chiude un lavoro variegato e senza cali di tensione.

Recensione 'Ours'

Aggiunto: July 17th 2018
Recensore: Stefano Oliva
Voto:
Link Correlati: Cuneiform Records Home Page
Hits: 146
Lingua: italian

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest