Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


John Malkovitch! ‘The Irresistible New Cult of Selenium’

(I Dischi del Minollo 2018)

La rivincita del “post rock”, la resurrezione dei Giardini di Mirò afoni, la discesa dei Mogwai nella penisola dopo la Brexit: così potremmo brevemente e sommariamente descrivere i quattro lunghi brani (totale 47 minuti), registrati e mixati da Giorgio Speranza e Matath Yah ai Busthard Studios di Terni e raccolti in “The Irresistible New Cult of Selenium” dal progetto John Malkovitch!, ovvero il bassista Manuel Negozio, i chitarristi Luca Santi e Leonardo Tommasi, il batterista Francesco Tiberi.
Proprio dopo rock esteso e chitarroso si ascolta dallo Zenit al Nadir, epico al puntino giusto anche nei titoli (Twice in a Moment, Once in a Lifetime) e sicuramente ben realizzato: il tutto risulta all’ascolto molto omogeneo, senza un colpo d’ala particolare, però. Per i fan del genere.

Aggiunto: July 13th 2018
Recensore: Marco Fiori
Voto:
Link Correlati: I Dischi Del Minollo Home Page
Hits: 118
Lingua: italian

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest