Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


Samo Salamon Tony Malaby Roberto Dani ‘Traveling Moving Breathing’

(Clean Feed 2018)

La bibbia della 6 corde Guitar Players lo ha inserito tra i 10 chitarristi più interessanti del momento; quelli di All About Jazz in principio dissero che si trattava di “one of the most talented and interesting to emerge on today’s jazz scene”. Noi, conoscendolo già da diverso tempo, non possiamo che confermare, ricordando inoltre che il suo tocco funambolico ha eccitato e incuriosito anche una bibbia del settore come la Penguin Jazz Guide che posizionò il suo “Ornetology” del ‘04 tra i 1001 dischi jazz più belli di sempre. Stiamo parlando del chitarrista sloveno Samo Salamon, adottato dagli States in materia di studi musicali, confezionando un curriculum DOC che immortala un principio al fianco di John Scofield. “Traveling Moving Breathing” persegue un discorso avviato da tempo, incentrato sulla figura del trio bassless, esperienza già proposta in altre uscite con altri colleghi, che lo vede interagire alla bisogna con i sax di Tony Malaby (sax e tenore) e ancora una volta con la batteria del nostro Roberto Dani, dopo averci suonato insieme in un live-trio registrato con Michel Godard a chiudere le danze. 8 inediti firmati Salamon, solo Breathing improvvisata collettivamente dai tre, dimostrano la sua carica creativa alle stelle camminare di pari passo con un trasporto viscerale per i dialoghi free complessi, ora fluttuanti, ora eterei, ora ripieni di zigzaganti sentieri armonici. Samo sfoggia una tecnica puntigliosa, interessata ai minimi particolari, tessendo spesso un filo diretto con i fiati di Malaby, al tenore nei momenti più collerici, al soprano quando si lascia stregare da sofisticati (inter) scambi di micro improvvisata. Focoso, elegante e dettagliato allo stesso tempo.

Aggiunto: June 26th 2018
Recensore: Sergio Eletto
Voto:
Link Correlati: Clean Feed Records Home Page
Hits: 131
Lingua: italian

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest