Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


Adam Hopkins ‘Party Pack ICE’

(pfMENTUM 2017)

Il lavoro del gruppo di Baltimora capitanato da Adam Hopkins (basso e composizioni) e completato da ben due sax tenori (quelli di Patrick Breiner e Eric Trudel), dalla chitarra di Dustin Carlson e dalla batteria di Nathan Ellman rivisita il grunge anni ’90 alla luce della musica improvvisata dei giorni nostri. Il risultato è un un soundscape lungo (o corto) 23 minuti e articolato in sette tracce – due di esse (39.6432°N e Duckpindecisamente brevi – di musica robusta: è quasi metal la prima parte del brano più lungo, The Stephanies, che poi assume tratti psichedelici, lasciando infine la scena all’improvvisazione di uno dei due sax. Da segnalare anche le atmosfere sospese di To Record Only Water For Ten Days. L’aspetto più interessante del lavoro è senz’altro la riuscita combinazione tra i due bravi sax tenori (che svolgono ruoli diversi) e il sound della chitarra di Hopkins. La durata dell’album è tuttavia poca cosa e i brani più brevi avrebbero potuto ricevere una maggiore elaborazione.

Aggiunto: May 2nd 2018
Recensore: A. G. Bertinetto
Voto:
Link Correlati: pfMentum Records Home Page
Hits: 51
Lingua: italian

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest