Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


WK569 'Omaggio a Marino Zuccheri'

(Boring Machines 2017)

Una serie di impulsi elettronici fluttuanti, torsioni, crash, improvvise apparizioni ed altrettanto repentine sparizioni.
Dal buio/nel buio, una serie di scie luminose che si accendono e intrecciano in suggestiva composizione istantanea.
Il progetto WK569 si coagula nel 2009 attorno lo StudioWK in quel di Esine (provincia di Brescia), per volontà di Federico Troncatti (compositore e ricercatore elettronico esperto di protocolli MIDI), Pier Enrico Villa (tecnico del suono/produttore/gestione segnali audio/mastering) ed Ezio Martinazzi (musicista e programmatore).
Marino Zuccheri (1923-2005) è stato tecnico del suono e uno dei fondatori dello Studio Di Fonologia Musicale della RAI di Milano, inaugurato nel 1955 e chiuso nel 1983 allo scoccar del suo pensionamento. Un campo base di sperimentazione elettronica all'avanguardia, sia in Italia che in Europa, per mezzi a disposizione, inventiva, passione e competenza.
Con Zuccheri che nel corso della sua ultra decennale attività, si è trovato a collaborare con compositori del calibro di Berio, Nono, Maderna, Cage e molti altri.
L'omaggio in questione, edito in 12”single side, esprime riconoscenza e affetto nei confronti del mastro sound engineer, posizionandosi in una zona di confine dove rigenerazione spontanea del suono e trattamenti impro (a tema) in real time, si modulano ad evocar uno scenario penzolante tra bagliori futuribili e più austere strutture (non tralasciando nell'insieme un piacevole retrogusto arcaico).
Di originale ricerca nelle voci strumentali e assolutamente non fine a se stesso.
Notevole davvero.

Aggiunto: February 11th 2018
Recensore: Marco Carcasi
Voto:
Link Correlati: Boring Machines Bandcamp Page
Hits: 393
Lingua: italian

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest