Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


Jon Hassell 'Dream Theory In Malaya: Fourth World Volume Two'

(Glitterbeat 2017)

Di future visioni ed arcaici giochi pietra contro pietra.
Sacro e sensuale, l'est e l'ovest, fluttuazioni ispirate e refoli che nel tempo segneranno indelebilmente materiali altri (Byrne, Sylvian, Gabriel, una bella fetta spessa di ambient e parecchio pop, per modi, contenuti e ambientazioni).
Fra giungla rigogliosa, umida e soffocante e l'asfalto lucido di una metropoli inzuppata fradicia di neon solitari.
In evidente illuminata fase esplorativa (vedi l'utilizzo sulla tromba dell'harmonizer digitale AMS ad enfatizzarne/drammatizzarne la voce), che a questo giro (siam nel 1981) affronta l'ignoto seducente di uno spazio geografico immaginario senza protezione e produzione a maggior tasso d'ingombro di Eno come in “Fourth World Vol.1-Possible Music” dell'anno prima (anche se in “Dream Theory” presente al banco mixer e come ospite strumentale insieme a Michael Brook, Daniel Lanois, lo scomparso nel 2013 Walter De Maria e Miguel Frasconi).
Il quarto mondo che s'offre, spigoli, vertigini e febbrile magia minimale (l'attacco in loop trombettero di Chor Moiré, l'infinita bellezza a perdita d'occhio del tribalismo di Courage e Dream Theory, che pensar a Rapoon è un attimo o giù di li), Datu Bintung At Jelong un giocattolo occidentale, rotto, inceppato e abbandonato su una spiaggia di Giava, Malay, These Times, Girl On Fire e la bonus Ordinary Mind, ad ipotizzare e rendere tangibili sacre danze screpolate di futuro.
Oltre ma proprio oltre.

Aggiunto: February 6th 2018
Recensore: Marco Carcasi
Voto:
Link Correlati: Glitterbear Records Home Page
Hits: 83
Lingua: italian

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest