Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


Daimon ‘Bedlam’

(®esisto 2017)

Nome da “trapper”, ma aspetto da “grunger”: il cantautore piemontese Daimon pare proprio un sosia pacioso di Kurt Cobain (l’incipit Bedlam toglie ogni stilla di cattiveria allo spirito dei Nirvana, ruralizzandoli tra le Langhe e il West; Drug Addict è già più dolorosa, pur nell’ambito di un suono AOR).
Le dieci, stringate, canzoni di questa raccolta ci riportano così alle camicie di flanella degli anni Novanta (Day and Night Part I), nel modo in cui le vedeva allora la provincia italiana (Snow Girl). Come Evan Dando de noantri, peraltro, non funziona male, fragoroso e orecchiabile al punto giusto (cfr. Pigmento); pare meno a suo agio nelle ballate (didascalica Casting Away).
Buono nel complesso il suono “virile” (appunto, da AOR USA: Now Let Me Go Home) scaturito dalle registrazioni, presso il Freedom Recording Studio, curate da Michele Guberti e Massimiliano Lambertini.

Aggiunto: January 19th 2018
Recensore: Marco Fiori
Voto:
Link Correlati: Daimon Facebook Page
Hits: 250
Lingua: italian

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest