Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


Von Datty ‘Ninnenanne’

(Tsunami Station/Goodfellas 2017)

Perso, tra qualche parte, tra la via Appia e il West (cfr.Grigio perla), il cantautore tivolino Von Datty mastica Tiromancino e Giant Sand (Prima ninna nanna sulla terra) per poi sputare un Max Pezzali adulto (cfr. Profumo, con la voce ospite di Sarah Moon), un primo Vasco Rossi laterale, un Venditti senza raccordo anulare (Dalla carne), un Grignani più bravo (Il peso delle labbra).
Brani autenticamente sentiti (La parte mancante, Zampaglione al Massimo Volume), con una musicalità naturale seppure disturbata da rumore ed interferenze (ottimo lavoro complessivo del produttore Fabio Martini, nel coordinare musicisti inventivi e solidi come i combo delle colonne sonore di Morricone, Riverberi, Micalizzi, Usuelli: sentire Wonderland): allora, potremmo scrivere, si materializza pure il primo De Gregori (Non credere ai fiori).
Nel nuovo cantautorato italico, queste “Ninnananne” non sfigurano affatto.

Aggiunto: November 7th 2017
Recensore: Marco Fiori
Voto:
Link Correlati: Von Datty Facebook Page
Hits: 47
Lingua: italian

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest