Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


Black Dice 'Beaches e Canyons'

(Fatcat Records 2003)

Veramente difficile parlare dei Black Dice: il gruppo di New York sembra assolutamente lanciato nella disperata ricerca di generare opere d'arte, realmente, difformi ed assolutamente fuori controllo, come un tempo sono stati dischi come "Modern Dance" o "20 Jazz Funk Greats", spiazza l'atteggiamento anarcoide dei nostri e disturba forse; però queste in parte sono le musiche che vorremmo sentire realmente, in quanto perlomeno ti costringono a pensare e forse anche ad interrompere l'ascolto in qualche caso estremo. Del noise che dolorosamente ricopriva i lavori precedenti rimane poco, la prospettiva si è spostata su atmosfere che del recente passato conservano giusto un'andamento tribaloide ed umorale che non consente mai il rilassamento completo, il peregrinare fra etichette e le innumerevoli, sanguinose, battaglie live da soli o di spalla ai Sonic Youth sembrano aver dato buoni frutti. Siamo ad un passo dal caos ma appunto ad un passo ci manteniamo, l'etica è molto vicina ad uno spirito inizio anni 80 quando circolavano realtà come Cabaret Voltaire e Throbbing Gristle, quindi sperimentazione pura ed elettrica sul corpo marcio della musica popolare, deformandone schemi e contenuti, gli anni 70 erano passati da poco ed il ricordo di certo Kraut e fose anche di certa, insopportabile, musica cosmica ancora troppo vivo per essere completamente debellato. Quindi ci si prende il cancro e poi si vive in simbiosi con esso coccolandolo e nutrendolo come un tenero cucciolo.
Fa spavento il pensiero di qualcuno in grado di coniugare Faust e Can con Throbbing Gristle e Illusion of Safety eppure è proprio quello che accade in questo disco e forse anche qualcosina in più, tutte quelle atmosfere sognanti che talvolta fanno capolino non ricordano forse dei Floyd rincoglioniti che guardano le nuvole con una bottiglia di tequila vuota in mano?
Bel dilemma i Black Dice, sono una band che esplora coraggiosamente forme espressive desuete o sono forse un'accolita di punk mascherati che ci prendono per il culo?
Forse la verità è proprio nel mezzo, i Black Dice sono degli attenti ricercatori con un'attitudine sinceramente punk.
Da farci assolutamente i conti........

Aggiunto: April 27th 2003
Recensore: Marco Carcasi
Voto:
Link Correlati: www.fat-cat.co.uk
Hits: 1090
Lingua: italian

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest