Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


Hanin Elias 'No Games No Fun'

(Fatal-Recordings/Wide 2003)

Secondo album, dopo il debutto avvenuto quattro anni fa, della cantante e membro fondatore degli Atari Teenage Riot, Hanin Elias su etichetta Fatal-Recordings.
Progetto aperto e non solo etichetta, questo nome indica la filosofia di cui la nostra autrice ne è la punta di diamante, la possibilità cioè per artisti di ambo i sessi di creare e lavorare a progetti prediligendo strumenti musicali elettronicamente dotati. Un assaggio per gradire e capire lo abbiamo ascoltando le tracce che compongono quest’album ripieno di buone vibrazioni e citazioni senza colpo ferire.
Ascoltate la nenia post-tecno di Catpeople dove scenari dolceamari vengono snocciolati in un recitarcantando di buona fattura, proseguite per il girone elettropunk senza rigore di sbagliare con One Of Us , chiacchieratamente cantato con l’altro artista dell’etichetta di nome C.H.I.F.F.R.E., oppure You Suck dove sembra di ascoltare i Beastie Boys che si sono presi una cotta per le tastierine elettroniche ma le hanno rotte prima di portarle a casa per scartare la confezione.
Nulla di ultra originale per carità: siamo sinceri, la nostra chiaramente ha passato parte della sua infanzia a sentire e risentire cose come i Suicide, come i Kraftwerk, non possiamo negarlo e spero che non lo faccia lei. Ci sembra poi di vederla che cresciuta e desiderosa di smanettare strumenti elettronici incontra in questi anni in un pub Chilly Gonzales e si scambiano le idee su come deve essere un ritmo elettrofunk con salsa cool-tartara. Ma e dico ma senza ripensamento, il disco gira e gira ma non stanca, anzi piace e ripiace, quasi una colonna sonora per Natural Born Electronics, film di prossima uscita nelle sale della mente. E poi i pezzi scritti per lei da J. Mascic (vedere alla voce No Games No Fun chitarrone e tecnogioia), da Merzbow (lo stesso vedasi Rockets Against Stones, le pietre le masticano per suonare meglio), qualcosa vorrà pure dire. Voi statela a sentire.

Aggiunto: March 28th 2003
Recensore: Marco Paolucci
Voto:
Link Correlati: Fatal Recordings
Hits: 1087
Lingua:

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest