Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


Julie Tippets § Martin Archer ‘Vestigium’

(Discus Music 2015)

Sin dal primo ascolto Julie Tippets mi ha qui ricordato Joni Mitchell, e il fatto che anche il critico di Jazzwise lo abbia notato mi conforta oltremodo. Io ci sento, a volte (soprattutto nella magnifica Stalking the Vision e a sprazzi nella parte più movimentata e incalzante dell’altrettanto magnifica Secret/Lily Polen) anche un retrogusto della Annie Lennox degli Eurythmics, ma potrebbe trattarsi di un abbaglio, di un’illusione acustica. La bellezza del disco (doppio) è dovuta a tante cose, ma in primis all’amalgama fra le raffinate, suadenti e poetiche voci (le, al plurale, perché la cantante si sovraincide in ben più di un’occasione) e le sapienti costruzioni rock/jazz/elettronica, e molti eccetera – le tracce di D&B in Clutching at Dust, il profumo di India in Ashen – di Archer (tra parentesi, in poche ore ho recensito tre album, tutti doppi, realizzati da questo artista nel solo 2015, e sono tutti di grande valore: chapeau!): canzoni dalla forma estesa, arrangiate in modo ricco, intenso e poliedrico (con l’uso di effetti elettronici, sezione fiati, archi, chitarre, piano elettrico….), nella tradizione – rivisitata senza nostalgie – del jazz/rock progressivo britannico degli anni ’70, impreziosito dai virtuosismi vocali di un’eccezionale cantante. Un album indispensable (tanto per citare un’altra recensione che mi trova concorde).

Aggiunto: September 19th 2015
Recensore: A. G. Bertinetto
Voto:
Link Correlati: Discus Music Home Page
Hits: 376
Lingua: italian

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest