Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


Deep End 'Tsunami'

(Love Boat/GoodFellas 2001)

Tsunami, oltre ad essere il nome della famosa indie band americana, capitanata da Jemmy Toomey e Kristin Thomson, in giapponese sta ad indicare un‘onda anomala, un vortice, un cavallone mastodontico….per questo i tre piemontesi Andrea, Lolli e Umberto hanno scelto, capovolgendo maliziosamente le parti, di intitolare la loro formazione.
Opps…spieghiamoci meglio.
“Tsunami” è il titolo di questo ep uscito per la ‘Love Boat’ di Andrea Pomini ed i fautori si sono presentati sotto le spoglie di Deep End (album passato della band di Arlinghton)...in conclusione oltre a sprigionare la devozione per i suddetti, coagulano in 14 minuti di musica, tutto l’anomalo che è ruotato negli ultimi anni nel rock (Slint, Don Caballero & Co.). Anche se, nelle dovute presentazioni, i propri riferimenti vanno a June Of 44 e Karate con un trait d’union che si presenta in: un suono dinamico e sognante…tagliente generato da continui intrecci di chitarra retti da una solida batteria.
Sotto e fuggi chitarristici psych si crogiolano su rullanti elastici, controtempi non violenti aprono in You Wash, I’ll Dry.
Il gioco è fatto...Niece Walker, ma specialmente la suite in Match Lighter sfianca il loro passato nei ranghi del hardcore con i Burning Defeat. Anche se viene facile balbettare la parolina Post, il pop si forma in progress plasmando la materia a suo piacimento. Tutto è godibile, piacevole da far girare la manopola del volume verso su, quindi un full lenght sarebbe stato maggiormente gradito…solo che si sa: i sacrifici non sono pochi.

Aggiunto: March 16th 2003
Recensore: Sergio Eletto
Voto:
Link Correlati: Love Boat Records & Button
Hits: 1079
Lingua: italian

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest