Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


Junko/Sachiko 'Vasilisa the beautiful'

(Musik Atlach 2015)

Junko, voce da Hijokaidan e Sachiko voce nel duo Vava Kitora e nei Tangerine Dream Syndacate. Due artiste unite insieme per un unico obiettivo, disintegrare quel poco che rimane della coscienza dell'ascoltatore. Urla a squarciagola, drones a ruota libera, effetti e distorsioni a profusione, la “nuova” frontiera del noise giapponese viene praticata da queste due sovrumane performer che per un'unico brano intitolato Valisia The Beautiful, come il titolo dell'album, scompongono strato per strato, “foglia per foglia”, la psiche dell'ascoltatore, fino a farlo deragliare dall'alveo acustico conosciuto. Una sorta di riferimento naturale può essere 'Metal Machine Music' fatto a casa, riadattato alla bisogna in un unico strale composto di voce ed elettronica che martellano senza sosta chiunque voglia sorbirsi fino alla fine questo monolite, questo “mattone” impastato di carne e drone. Estremo, allucinante, se avete fegato e buoni timpani da ascoltare almeno una volta nella vita.

Aggiunto: May 31st 2015
Recensore: Marco Paolucci
Voto:
Link Correlati: Musick Atlach Records Home Page
Hits: 549
Lingua: italian

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest