Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


Jerome David Goodman ‘Collected Music’

(Navona 2013)

Jerome David Goodman è un compositore americano che alterna il mestiere di musicista a quello di medico: cosa non nuova tra gli autori seguiti dalla Navona. Si apre con una Suite per quintetto di fiati e contrabbasso che risulta ben scritto, minuziosamente cesellato, con le morbide sonorità degli ottoni che si intersecano a quelle talvolta ruvide del contrabbasso, inscenando dialoghi anche fitti ma pur sempre condotti a voce bassa, senza mai disturbare l’uditorio; ogni movimento ha il ritmo di una conversazione garbata, seppur alla lunga un po’ stantia. Tutt’altro che moderato è invece il tenore del secondo pezzo in programma, i tre preludi per pianoforte, improntati a un post-romanticismo in cui il virtuosismo è messo al servizio dell’espressione. Felice sintesi di queste due anime di Goodman sono il quartetto di sassofoni, ricco di eleganti temi e arabeschi sonori di sapore francese, ma non privo di momenti più dinamici e propulsivi; e soprattutto il conclusivo concerto per violino. Qui lo strumento solista ingaggia una sorta di duello ad armi pari con l’orchestra, il violino giocando ostinatamente a nascondersi dietro la barriera protettiva della tonalità per poi uscire all’improvviso a sferrare attacchi con penetranti assolo, l’orchestra ribattendo con una batteria di strumenti a percussione che disorientano l’avversario, col quale in ultimo si riconcilia in quella che possiamo definire un’intrigante, nella sua intricatezza armonica e ritmica, unione d’intenti.

Aggiunto: November 25th 2013
Recensore: Filippo Focosi
Voto:
Link Correlati: Navona Records Home Page
Hits: 532
Lingua: albanian

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest