Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


Aedi 'HA TA KA PA'

(Gusstaff Records 2013)

Davvero bello 'HA TA KA PA', l’ultimo lavoro degli Aedi, attivi dal 2007 e al secondo vero album dopo due EP e il primo 'Aedi met Heidi': Celeste Carboni (voce, piano, clarinetto, Farfisa), Paolo Ticà (chitarra, synth, violino), Jones Piu (basso), Claudio Innamorati (chitarra) e Daniele Gatto (batteria) confezionano un disco di altissimo livello, che spazia senza timore dalla musica da camera al punk, passando per pop, grunge, psichedelia, dark, ritmi tribali.
Difficili da catalogare, e anche per questo motivo ancor più intriganti, gli Aedi dimostrano di avere qualità e talento e di essere pronti a percorrere parecchia strada se già, partendo dalla provincia di una regione “provinciale” come le Marche, un mostro sacro della musica europea come Alexander Hacke degli Einstürzende Neubauten si è cimentato, non a caso, nella produzione di questo lavoro.
Le nove tracce dell’album sono notevoli e invogliano ad un nuovo ascolto non appena finito il disco: su tutte il crescendo di Idea, il post-grunge di Rabbit on the road, i ritmi gotici e dark di Nero, la bellissima e struggente Tomasz, il tuffo tra psichedelica e ritmi tribali di Yaca e i cambi di tono e genere di Prayer of wind. Celeste Carboni arricchisce l’ottima musica con una voce eccezionale, ora morbida e suadente, ora graffiante e aggressiva, rendendo i pezzi ancor più variegati e piacevoli.
Tra le numerose influenze che echeggiano segnalo solo quelle più particolari e disparate, che probabilmente stupirebbero gli stessi musicisti, ma che sono state evocate dai numerosi ascolti del disco: The Indelicates, Cocteau Twins, Echobelly, Smashing Pumpkins.
Un grosso ringraziamento agli Aedi, che offrono un’ulteriore occasione per rivalutare parte della musica nostrana, fresca, di alto livello e capace di stupire.

Aggiunto: April 11th 2013
Recensore: Luca Brecciaroli
Voto:
Link Correlati: Aedi Home Page
Hits: 579
Lingua: italian

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest