Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


Merzbow Gustafsson Pandi ‘Cuts’

(Rarenoise 2012)

Metti insieme tre sperimentatori sonori estremisti del noise e dell’avanguardia electro-jazz-noise e otterrai un risultato stratosferico.
C’è poco da fare ci sono supergruppi e supergruppi. In molti casi il risultato delude ampiamente le aspettative, in questo caso il prodotto finale è andato ben oltre le aspettative.
È vero che John Zorn ha detto già molto rispetto alle estremizzazioni cui si può giungere con i deragliamenti del jazz verso il noise, l’hc o il metal, ma non ha detto tutto. A tentare di completare il quadro, dando un notevole e autorevole contributo ci pensano Merzbow (Masami Akita), l’etremismo sonoro elettronico fatto persona, Balazs Pandi, batterista ungherese che ha suonato tra gli altri con gli Zu, e Mats Gustafsson, saxofonista free svedese, uno dei nomi di punta dell’avanguardia jazz.
In quasi 72 minuti, divisi in cinque tracce, di cui tre sono intorno ai venti minuti, il trio manda scosse telluiche alle orecchie dell’ascoltatore, con massicce dosi di electro-noise, spezzettato dalla bateria improvvisata e spesso sincopata, che in più occasioni si congiunge con un sax inebriante e liberissimo di andare dove vuole.
La sensazione dominante è che il trio si sia incontrato senza preparare nulla, ma che abbia improvvisato in presa diretta.
Della serie quando ci si lascia trasportare soltanto dall’istinto e dalla musica si può arrivare in territori inesplorati.

Aggiunto: March 24th 2013
Recensore: Vittorio Lannutti
Voto:
Link Correlati: Rare Noise Records Home Page
Hits: 537
Lingua: italian

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest