Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


Craxi ‘Dentro i battimenti delle rondini’

(Tannen Records 2012)

Il supergruppo Craxi – composto dai supermusicisti Alessandro Fiori (Mariposa), Enrico Gabrielli (il mondo: ricordiamo solo Der Maurer), Luca Cavina (Calibro 35) e Andrea Belfi (il globo: bastano Stefano Pilia, David Grubbs, Mike Watt?) – ha agito per una serie di sessioni tra il 2009 e il 2011. Ora non esiste (più?); ci ha lasciato gli undici brani (di carne) di “Dentro i battimenti delle rondini”. Ovvero dolore post-operatorio (Cfr. Se me lo chiedi dolcemente), tra ritmi precisamente spastici (Belfi/Cavina, batteria e basso d’eccezione dappertutto: in I diari dei kamikaze, a mero titolo di esempio) e voce stralunata di Alessandro Fiori (con testi ficcanti in Drive Inn: fan di Beruschi?). Gabrielli qui si cimenta soprattutto alla chitarra, ma sa fare tutto (cfr. Le mostre di pittura, ovvero Guido Gozzano incontra i Contortions).
Teatro sonoro della crudeltà, senza un filo di noia (Le ali di Alì) e con veri romanzi criminali (E tu non ci sei).
Superbravi: più di Bettino.

Aggiunto: February 9th 2013
Recensore: Marco Fiori
Voto:
Link Correlati: Tannen Records
Hits: 482
Lingua: italian

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest