Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


Andrew W.K. 'I Get Wet'

(Island Recors 2001)

Partenza bruciante per questa “nuova”(?) promessa di un genere hard-heavy-glam rock (chi più ne ha più ne metta) che faccia subito riandare con la memoria ed il cuore ai sempre autentici anni settanta.
Questa è una delle linee guida con cui interpretare questo fenomeno, oltre ad una predilezione tecno-pop che filtra tra una schitarrata e l’altra. Canzoni come it’s time to party con quel drumming potente, ben calibrato e il riff di sint a completare il tutto, party hard, voce krafteriana che introduce un’altra cavalcata alla Twister Sister; oppure girlown love con i suoi cori da stadio, tutto così originalmente kitsch da non sfigurare in un album dei mai dimenticati, per chi scrive, Kiss.
E ancora ready to die, inizio mozartiano con seguito postmoderno, take it off e tutte le altre, (per un totale di dodici), metronomi a tutta velocità per un album divertente simpatico e fracassone.
Ogni tanto urlare fa bene. Anche a chi ascolta.

Aggiunto: February 23rd 2002
Recensore: Marco Paolucci
Voto:
Link Correlati: Andrew W.K. Unofficial Page
Hits: 1057
Lingua: italian

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest