Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


Med In Itali 'Coltivare Piante Grasse'

(Libellula Music Records / Audioglobe Distribuzioni 2012)

Esordio sulla lunga distanza per il quartetto torinese. I Med in Itali vengono da una esperienza come musicisti di strada in Irlanda (qualcuno di voi ha visto 'Once'?), e sono quei mesi passati lì che li influenzano naturalmente, se non altro nell'animo.
Sin dall'apertura con Perle Umide il riferimento a certo stile ska/folk è abbastanza chiaro, ed è sicuramente una bella boccata d'aria. Poi, però, già dal successivo singolo 7 Fiori le soluzioni melodiche dei nostri cominciano a divenire alquanto ripetitive, specie nel cantato. Molto meglio invece l'acustica e delicata Non mi stanco, con un bel finale arricchito dai fiati, e così pure la conclusiva Svanita Paura.
Nel disco oltretutto troviamo ospiti di tutto rilievo quali Luca Begonia al flicorno e tromba e Matteo Negrin alla chitarra; infatti sugli arrangiamenti c'è ben poco di cui ci si possa lamentare, e così pure della produzione. Tutto oltremodo professionale e piacevolissimo, è sulla scrittura che nutro qualche dubbio, anche i testi non aiutano particolarmente, restando un po' troppo sul generico, riuscendo difficilmente a coinvolgere (eccetto l'ottima Schiava di un'idea).
Nonostante tutto ciò, è difficile non farsi star simpatici i Med in Itali; dall'ottima preparazione all'umiltà con cui affrontano il compito di un debutto dopo tanti anni, sono un gruppo che merita comunque di esser seguito. Per ora gli diamo fiducia.

Aggiunto: November 7th 2012
Recensore: Damiano Gerli
Voto:
Link Correlati: Med in Italy Home Page
Hits: 651
Lingua: italian

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest