Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


Endless Nostalgia 'Homemade Gloomy Pop'

(Oltrelanebbiailmare 2012)

Trentasei piccole perle.
Il far luce, su una delle sigle più defilate, in quella stagione di post punk/wave nostrana, che durò un istante di originalità.
Fra cloni ottusi, mediocri, ed un vociar baritonale, impossibile da non adottar, se si vuol aver un briciolo di visibilità.
Logico che, il duo composto da Bi Nostalgia e David E.H., sfoggio estremo di ombrosa sensibilità pop, di elettroniche languidezze e gentil fierezza do it yourself, poco c'azzeccasse in quel contesto.
Fosse stato soltanto per la voce, carezzevole e suadente, di un soul che, dalle nostre parti, è fuor da ogni logica d'epoca (un crooner postmoderno).
Verona, non è Bologna e non è la Firenze che verrà.
Si opera con poco, voce, nastri, synth, una chitarra ed un basso, qualche effetto, tutto (o quasi), fra le quattro mura della propria camera.
Coprendo un arco temporale fra '82 e '89 (ma con un paio di rmx, targati 2012), ci si spella le mani, di fronte ad un'esperienza artistica, che ben e più ampie platee avrebbe meritato.
Troppo levigati, per l'underground, troppo bassa fedeltà, per il mainstream.
Ma è anche vertigine cospirativa/ridanciana, fra immaginari fumettosi e parole.
In fotocopia e carbonara catena, per chi aderiva alla The League Of The Gloomers, network pre internet, che ti giungeva in casella postale.
Peccato che, coniugar dolce ricerca e melodia, facendo muover i corpi, senza imbarazzo alcuno, in serena consapevolezza, non è proprio (in quegli anni), tanto in voga.
Ora come ora, in molti li idolatrerebbero, senza troppe menate.
“Homemade Gloomy Pop”, fra tenere scontrosità, aperture melodiose e spazi acustici, definisce la grana di una progettualità electro-pop, che anni dopo, entità come La Crus, avrebbero fatto propria con successo.
Gruppi come i Blue Nile (o i New Order), per capirci, non son poi distanti.
Sogni e nostalgie, artigianato pop e sottile malinconia, il tutto, da fischiettar fieramente.
Preziosa ristampa.

Aggiunto: November 7th 2012
Recensore: Marco Carcasi
Voto:
Link Correlati: Silentes Records Home Page
Hits: 554
Lingua: italian

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest