Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


Altieri / Balestrazzi / Becuzzi 'In Memoriam J.G. Ballard'

(Old Europa Cafe 2012)

Attrito e struggimento, in febbrile ricerca di un'identità, oltre la finitezza del corpo.
Il gioco delle connessioni, fra individui, l'ambiente circostante, il non detto (indicibile e inesplicabile).
Dove le parole franano in stabilità, mutando in azioni/sensazioni, riemerse da profondità abissali (i paesaggi spinali, ricordi/sedimento, di epoche e luoghi oltre il tempo. Celati a fondo nel disegno spiraliforme del Dna).
Apparizioni e dissolvimenti, denudarsi di fronte ad un raggio rosa, emanazione/visione ultraterrena.
E poi, acque immobili, sudori e brividi sensuali.
Di nuovo, una fottuta barriera di carne, a separare il messaggio captato, dalla rivelazione/condivisione.
La Monroe, proiettata su sfondo/nubi, a dimensioni tali che, il disegno complessivo si perde.
Resta un brandello di carne, una ciocca di capelli, poco più di nulla.
Resta la solitudine.
Costantemente imbrigliata, in un sistema di sottili corruzioni personali.
Di tutto, pur di non sentir nuovamente, l'immane ronzio che ci sovrasta.
Tremanti, dinanzi ad una porta serrata.
Bestie da soma, carne da macello.
“In Memoriam J.G. Ballard”, divampa letteralmente.
Erotica alternanza, neon multicolori/statiche gradazioni di bianco.
Senza nessuna roca esposizione, né asfittici cigolamenti.
Gesti centellinati, con passione e calibrata reciprocità.
Corrado Altieri, Simon Balestrazzi e Gianluca Becuzzi, modulano l'opera intorno a cangianti panoramiche industrial/ambient.
Ronzanti cariche, di statica energia in dissolvimento, malinconiche, impenetrabili, urgenti, intime ed ossessive.
Memoria, rapporti in espansione, oltre la forma originaria, l'acutizzarsi della necessità.
Nella pelle, oltre la pelle.
Perfettamente immobili, sotto un cielo/palazzo.
Una patina di sudore a colar sul viso.
L'uomo svanisce, il suo lascito ci sovrasta.
Ancora ed ancora.

Aggiunto: October 14th 2012
Recensore: Marco Carcasi
Voto:
Link Correlati: Old Europa Cafe Home Page
Hits: 676
Lingua: italian

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest