Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


Ex Orkest 'Een Rondje Holland'

(Ex Records/Wide 2001)

Non sfiora neanche per un istante l’idea di andare in pensione per la dolce famigliola dei The Ex. Venti anni trascorsi sulla cresta dell’onda all’insegna dell’indipendenza a tutti i costi incidendo il proprio stile, non solo nella musica, ma all’interno del generale movimento antagonista. Preferendo l’autoproduzione, (poi tramutata in “Ex Records”) come veicolo di divulgazione del proprio spirito anarcoide/incendiario alle major di turno, i pericolosi clown di Amsterdam con “Een Rondje Holland” presentano il progetto Ex Orkest, dove oltre ai consueti abituè (Terrie, G.W.Sok, Andy, Luc, Colin), vediamo scendere i campo un’orchestra di venti musicisti, che esibendosi in giro per tutta l’Olanda, ripropongono i pezzi storici della band. La mistura, come tradizione vuole, è sempre un punk bambinesco, che unito ad intellettuali vignette di saggia musica (yiddish, mittleuropa, be-bop, asiatica), rende la possibilità di ascoltare un’utopica New Orleans Band del futuro. Il senso teatrale Brechtiano, che traspare dalla voce di G.W. Sok in De Weng, apre la strada a melodie che rispolverano vecchie mitologie europee. Con Kokend Asfalt ritorna la nostalgia per il compianto Tom Cora, di fatti il pezzo risale a “Scrabbling At The Look”, lavoro registrato in compagnia del violoncellista. Interamente fastoso ed imperativo è il contorcimento dodecafonico di Simfonie Voor Machines, dove tutta l’essenza jazzistica olandese viene marcatamente alla ribalta. Stati lisergici, che bene si adatterebbero ad un film di Ferrara, rendono infetto il sangue di Gronings Liedje tramite i lenti arpeggi di chitarra, i collettivi sbalzi verso il noise e la voce riluttante dell’onnipresente Sok. My Happiness è alta di gradi come la voce alcolica di Tom Waits, retrò come il dixieland di Armstrong, possente come un’intero disco degli Agnostic Front. E perchè no? Spazio ai Balcani in Stukverdriet, alla libera improvvisazione inDe Klokkenluider…spazio a tutto ciò che possa definirsi musica. Se qualcuno, per caso, vi domanda: che genere di musica fanno gli Ex? Rispondetegli pure: Tutti!

Aggiunto: December 15th 2002
Recensore: Sergio Eletto
Voto:
Link Correlati: The Ex Home Page
Hits: 1269
Lingua: italian

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest