Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


Deadverse Massive 'Takeover'

(Deadverse Recordings 2011)

I Deadverse Massive non sono propriamente un gruppo e mettere insieme tutti i pezzi di informazione non è stato facile. Si tratta di un progetto globale legato alla Deadverse recordings, etichetta di Will Brooks che raccoglie diversi artisti a metà tra l'hip-hop e l'elettronica come Dälek (ovviamente), Oddateee, Dev-One, MoRikan ecc. Oltre ai loro singoli album, hanno deciso anche di collaborare tutti insieme proprio con 'Takeover'; il risultato è sicuramente di quelli intriganti.
La qualità del lavoro è subito evidente già dalla partenza con la title track, che promette ma non sembra poi mantenere più di tanto anche a livello lirico, molto meglio la successiva We Know..., portata avanti da un tappeto musicale delicato e con un ritornello quasi melodico. Ipnotica e intrigante invece è Understand, con una perfetta unione tra old-school rapping e la novità dei ritmi elettronici.
Lo stesso Will Brooks, cioè Dälek, compare alla voce in un paio di pezzi, tra cui in solitario sulla chiusura It's Over che presenta anche del più che gradito scratching che si va a posare su una base quasi trip-hop. Sicuramente è proprio la proposta musicale di Dälek a rappresentare la carta vincente di 'Takeover', i vari MCs son bravi e si alternano bene, ma sarebbero stati minimamente notevoli senza l'eccezionale tappeto electro/pop che li porta avanti, a volte dolcemente, altre con cattiveria (Mind Corrupter).
Insomma, per quanto non possa certo definirmi un seguace accanito dell'hip-hop, questa raccolta di idee, progetti e collaborazioni si conferma intrigante, inverosimilmente curata e ben degna di un ascolto anche da chi appena ha letto il genere e ha avuto un'irrefrenabile voglia di cambiare pagina. Credetemi!

Aggiunto: February 21st 2012
Recensore: Damiano Gerli
Voto:
Link Correlati: Deadverse Records Home Page
Hits: 531
Lingua: albanian

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest