Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


Dorothi Vulgar Questions 'Against Myself'

(DVQ Productions 2011)

Dopo quasi quattro anni da quando il nostro kathodikkiano Alessandro Gentili li aveva ascoltati con il loro album d'esordio, 'L'equilibrio', sono tornati i senesi Dorothi Vulgar Questions con il loro rock un po' nostalgico.
La prima evidente novità che troveremo è l'aver epurato l'italiano dai loro testi, preferendo concentrarsi solo sull'inglese, scelta che paga vista la precisione negli stessi, anche se continua a notarsi comunque una certa banalità. Musicalmente invece non sembra cambiato molto, i nostri ci propongono ancora un rock a metà tra anni '80 e '90, abbastanza aggressivo ma sempre con un certo occhio alla melodia che non dispiace.
Tra tutti i pezzi spiccano sicuramente Everything is not forever, appiattita solo dal testo, la notevole quasi-ballata della title track e, nonostante l'evidente sonorità alla Joy Division aggiornati (pure il riff li ricorda non poco), la rabbiosamente disperata Twenty Years Ago. Il problema è che all'inizio si accumulano diversi momenti abbastanza dimenticabili, ma poi l'album comincia a decollare. In ogni caso, il mio pezzo preferito è sicuramente Winter Light, sembra quasi di ascoltare dei The Sound aggiornati, davvero molto atmosferico, peccato per un'interpretazione vocale incerta.
Insomma, la carne al fuoco è di buona qualità e l'album dei Dorothi, nonostante una partenza non convincente, riesce poi a inanellare diversi bei pezzi conditi da una personalità che convince. Merita un ascolto sicuramente.

Aggiunto: December 24th 2011
Recensore: Damiano Gerli
Voto:
Link Correlati: Doroty Vulgar Question My Space Page
Hits: 578
Lingua: italian

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest