Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


Elliott Sharp 'Binibon'

(Henceforth 2010)

18 Luglio 1981, il Binibon è affollato come ogni notte.
Eroina, peste rossa, acconciature improbabili, scrittori falliti, miserabili, musicisti caotici e scrittori affermati, umanità varia.
Radicalità, caffè bollenti, idee spruzzate sui muri, elettricità nell'aria.
Fuori, altri e ben più grandi disastri umani, la guerra fredda, paranoia strisciante.
Battiti gommosi, hip hop, chitarre come trapani dopo esser state randelli, convulsioni cerebrali, collettivo divampare.
Il Binibon è aperto 24 ore su 24, un paradiso dai bordi bruciacchiati.
Free jazz, No Wave, Lounge Lizards, Don Cherry, Basquiat, Burroughs, Kid Creole, Johnny Thunders, Keith Haring, Ginsberg, Liquid Liquid, registi, attori, famosi e falliti, Sharp in un angolo, come molti altri a sognar ipotesi che svaniscono in una notte.
Jack Henry Abbott è assassino e scrittore, pupillo di Norman Mailer, che contribuisce al suo rilascio, una casa sulla 3rd Street la sua dimora.
Mailer, è affascinato dalla dirompente, rabbiosa carica di Abbott.
La sua descrizione, in ogni singolo aspetto, della torturante condizione carceraria, scuote Mailer nel profondo.
Infantili angeli devastati affollano il Binibon.
Una zona recupero energie, fra progetti, rutti, sbronze e scopate.
Non è molto, non è poco.
L'incubo esterno di molto più efferato.
Richard Adan, è attore e scrittore, il suo spettacolo sta per esser messo in scena, e lui, nel frattempo, compie il suo doppio dovere, manager-cameriere, come tutte le sere.
Adan e i suoi clienti, hanno molto in comune.
Intorno alle 5 del mattino, arriva un'ordinazione, sono due studentesse ed un uomo.
L'uomo, chiede di usare la toilette, in quel momento non utilizzabile.
A quel rifiuto, segue una breve discussione in strada fra i due.
Qualche minuto dopo, Adan è riverso sul marciapiede; un coltello conficcato nel cuore.
Il mattino seguente, mentre la notizia della morte violenta di Adan riempie le pagine dei quotidiani, l'edizione domenicale del New York Times recensisce il libro di Abbott; 'Nel Ventre Della Bestia'.
Un passato straziante e, fino a quel mattino, un futuro promettente.
Quasi una pop star, intervistato da riviste come Rolling Stone, People, ospite di show, fama, soldi, donne.
Nel successivo processo, Abbott descrive quegli attimi, sostiene che Adan abbia fatto una mossa minacciosa verso di lui, il coltello che si pianta nel cuore.
La condanna è inevitabile.
Mailer viene crocifisso per essersi speso a favore di Abbott.
I segnali di pericolosità sociale emessi, ben prima della sua scarcerazione, erano tali, che soltanto un vanitoso scrittore, avrebbe potuto non coglierli.
Il Binibon chiude, la merda sale e travolge tutto e tutti.
Sharp, quella notte, era li.
La notte della fine di un'era.
'Binibon', è un perturbante radiodramma, infarcito di preziose parole e feroci suoni.
Abbott, nel 2002, verrà trovato da una guardia, penzolante nella sua cella, un lenzuolo stretto intorno al collo.
Buio, fine.
Adios amigos.

(non per tutti, fare molta attenzione prima dell'investimento dindini, il vostro odio non m'appartiene)

Aggiunto: December 8th 2011
Recensore: Marco Carcasi
Voto:
Link Correlati: Henceforth Records Home Page
Hits: 543
Lingua: italian

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest