Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


Ground Zero 'Consume Red'

(ReR/Demos 2002)

Consume Red” è il primo cd della serie concettualmente denominata ‘Project consume’ ripropostaci integralmente sotto forma di preziose ristampe da parte della beneamata ed attenta “Recommended”.
Quello di cui andiamo a parlare è il primo capitolo del progetto edito inizialmente nel1996.
Va subito rimarcato come questo lavoro si riveli esser forse il più ostico mai partorito da quella straordinaria macchina schiacciasassi che si sono rivelati essere i Ground-Zero.
“Consume Red” è opera cupa, feroce e dissennata come mai più si verificherà nella carriera dell' ensemble nipponico.
Di un' unico lungo brano si tratta che nel suo lento protrarsi per oltre 50 minuti si cimenta in diverse e sempre caustiche soluzioni.
La partenza è segnata da un' affilata esecuzione di sax soprano che viene riproposta in un loop tagliente sul quale vanno ad innestarsi minime variazioni prodotte dal signor Otomo Yoshihide.
Quello che al principio sembra essere un passaggio Ayleriano sofferto e reiterato dopo più o meno il decimo minuto comincia ad assumere i contorni di un' incubo vaporoso dal quale non sembra esserci via di fuga.
E' una lenta e dolorosa immersione in un' ambiente umido ed oscuro quella che si compie in questa lunga introduzione dove il suono man mano che scorre il tempo si fa sempre più affilato e chirurgico a scuotere nervi oramai scoperti.
Si ha la stupefacente sensazione di star per assistere a qualcosa di rivelatorio e definitivo, eppure nonostante l' indicibile senso di oppressione che sembra gravare su tutto, non si prova nessun tipo di timore e quindi si prosegue nell' ascolto.
Quello che verrà possiede un forte aroma dei God più risoluti come degli Skullflower più dissoluti.
In poche parole un noise fortemente doloroso che sembra attaccarsi direttamente alle palle.
Una sorta di mal di denti se si vuole.
“Consume Red” è opera fortemente fiera e progressiva che nell' impatto acustico possiede la sua arma migliore rivelandosi in alcuni frangenti quasi insostenibile nel suo caparbio utilizzo di soluzioni taglienti.
Sicuramente non un disco da sottofondo ma probabilmente la colonna sonora ideale per la giornata del proprio licenziamento.
Il remake dell' urlo di Godzilla.

Aggiunto: November 2nd 2002
Recensore: Marco Carcasi
Voto:
Link Correlati: ReR records
Hits: 1066
Lingua: italian

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest