Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


Aarktica 'In Sea Remixes'

(Silber Records / Carrot Top 2010)

Nuova release per la band capitanata da Jon DeRosa, dopo un periodo di silenzio; l'intento della nuova release è proprio quello di tornare ad affrontare la musica in maniera più tranquilla e senza rivolgere l'occhio costantemente alle classifiche e al gradimento del pubblico.
D'obbligo la sbirciatina agli artisti che hanno collaborato per questa release della Silber, e i nomi sono notevoli: da diversi artisti emergenti (Planar, Summer Cats, ecc) fino a gruppi che hanno già collaborato con DeRosa quali Yellow6 e Remora.
E in questo, i remix presentati da 'In Sea' effettivamente non seguono nessuna moda, alternando elettronica pura, ad ambient noise, a electro pop non dissimile da quello suonato proprio dagli Aarktica. Sostanzialmente è stato remixato l'intero LP 'In Sea', con gran parte dei pezzi riceventi un singolo trattamento ma tutti graziati da un tocco personale che rende la compilation un qualcosa di unico rispetto all'album.
Curiosità, invece, la cover di Am I Demon? di Danzig che compare in ben tre versioni; la più notevole è sicuramente quella di Declining Winter (artista con cui DeRosa avrebbe voluto collaborare da tempo), che taglia gran parte del testo e la trascina avanti con una minacciosa viola e noise di sottofondo quasi a mò di temporale. Pezzo particolare è anche la rivistazione di When we're ghosts da parte di James Duncan, trasformata in un pezzo quasi dance/post-punk.
Insomma, questo è il modo con cui dovrebbe essere ripensato un album: interpretazioni personali che aggiungono alla visione originale dell'artista. Perfetto per i fan degli Aarktica, consigliato per gli altri.

Aggiunto: May 13th 2011
Recensore: Damiano Gerli
Voto:
Link Correlati: Silbermedia Records Home Page
Hits: 630
Lingua: italian

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest