Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


Lorenzo Monni ‘Grey Swans of Extremistan’

(Lizard Records Zeit Interference/distribuzione BTF 2010)

L’assennato chitarrista e bassista Lorenzo Monni fa bella mostra della sua abilità nel vellicare e strapazzare le corde in questo “Grey Swans Of Extremistan”: coadiuvato dai batteristi più o meno equamente divisi Luca Visentin (anche produttore e missatore) e Fabio Ricci, ci trasporta in un delirio “exotico” che si irrobustisce sempre di più (Once Upon A Time In Extremistan), tra Morricone e Le Orme estrogenate e senza voce. L’ironia dei titoli – The Misterious Cyclist OF Cyclette − rappresenta bene una musica strumentale complessa, ma che non vuole certo diventare ispida (The Art Of Being Amazed): semmai ammiccante o al più misteriosa (Zeitgeber potrebbe essere una bella colonna sonora per un cortometraggio “mistery”).
Echi e riverberi alla Bill Frisell sono ben gestiti (Monni e Visentin si dimostrano professionisti anche in questo), non rinunciando comunque a calcare il plettro (Doggerel Of The Deep); bravo/i.

Aggiunto: February 17th 2011
Recensore: Marco Fiori
Voto:
Link Correlati: Lizard Records Home Page
Hits: 758
Lingua: italian

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest