Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


Five Rooms 'No Room For Doubt'

(Amirani 2010)

Un corrosivo flusso, di radicalità cameristiche.
Perfettamente simbiotico alla denominazione pubblica scelta.
Potrebbe terminar a questo punto la recensione di quest'opera.
Ma sarebbe un peccato, perché, Gianni Mimmo, Angelo Contini, John Russell, Andrea Serrapiglio, e Jean Michel Van Schouwburg, (rispettivamente: sax soprano, trombone, chitarra, violoncello e voce), nell'ideale polvere raccolta negli angoli, di stanze immerse nella penombra, trovano più di un arnese, adatto a sovvertire il flusso quotidiano di suoni, al quale siamo assuefatti.
Stanze con le porte aperte, dalle quali, filtrano e si fondono, senza ansia ne accavallamenti esecutivi, la matrice europea (il fattore impro), e lo specchio di un ricordo afroamericano (il blues e il jazz).
Spigoloso e surrealista, ma di umanissima umiltà e sincerità intellettuale.
Perché in realtà, “No Room For Doubt”, si rivela esser, un prezioso lavoro di scavo, alla ricerca di una tradizione idealizzata, che ingloba silenzi e pensieri alla stessa stregua.
Esposizione nuda e cruda.
Una sequela di composizioni istantanee, ruspanti e non appesantite da eccessi cerebrali.
Tutt'altro, fra ghigni, smorfie e borbottamenti assortiti, non sarà difficile intercettar il proprio di sorriso, che si aprirà sempre più convinto, ascolto dopo ascolto.
Non produce mal di testa e si offre oltretutto con una superba confezione.
Vi serve altro?
La sensazione conclusiva è che, al di sopra delle nostre teste (grazie a qualche Dio...), c'è ancora chi non perde occasione, per lasciar viaggiar la propria immaginazione, tramutandola in obliqui manufatti.
Curiosità e coraggio, son doti che non difettano in questo frangente.
Ed impossibile, è termine coniato per spaventar i bambini (in Amirani lo sanno bene...).

Aggiunto: December 7th 2010
Recensore: Marco Carcasi
Voto:
Link Correlati: Amirani Records Home Page
Hits: 951
Lingua: italian

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest