Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


Fratelli d'Italia 'Claustrofunk'

(Black Fading Records/Alkemist Fanatix Europe/New Model Lab 2009)

Quando si parla di rap metal con iniezioni funk, la mente rimanda automaticamente alla pių o meno compianta band di Tom Morello e compagnia... e anche per i nostri Fratelli d'Italia č un riferimento purtroppo inevitabile.
Dalle linee di basso onnipresenti, passando per i vocalizzi incazzosi fino ai ritmi spezzati, direi che i riferimenti abbondano. Cosė come ovviamente non mancano liriche al vetriolo contro politiche e politicanti. Spendendo due parole su queste ultime, devo notare che nonostante non manchino episodi nostrani di cui (s)parlare, i Fratelli si limitano ai soliti precetti pseudorivoluzionari decisamente dimenticabili. Fanno eccezione Sottotiro, decisamente pių efficace nel prendere di mira la Exxon Mobil e Mediashit, anche se quest'ultima č fin troppo pedestre per destare qualcosa di pių di un sorriso.
Il songwriting non č esattamente entusiasmante, rimane un minimo in testa il ritornello agro di Risikando e la tirata Claustrophobia; poi troviamo episodi dimenticabili come la pių melodica Quando sei con me. Il rapping del cantante Ivo, non so bene per quale motivo, a volte mi ha ricordato il Frankie Hi-nrg MC dei bei tempi avvelenati di Verba Manent... Da intendere solo come un complimento.
Riff discreti, buona base ritmica e ottima produzione aiutano 'Claustrofunk' non poco, i pezzi da soli non riuscirebbero a farsi ricordare di certo. In ogni caso, se non disdegnate ogni tanto questo tipo di rimando a uno stile deceduto anni fa, i quattro veronesi non vi deluderanno.

Aggiunto: July 26th 2010
Recensore: Damiano Gerli
Voto:
Link Correlati: Alkemist Fanatix Europe Home Page
Hits: 514
Lingua: italian

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest