Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


Last Mistake 'Living Again'

(In Studio Records/Alkemist Fanatix Europe/Andromeda Distribuzioni 2008)

La band laziale al debutto discografico con un full length dopo un gran lavoro di gavetta dietro le quinte ed aver aperto concerti per nomi importanti.
Living Again li scopre un gruppo che non punta a un sound diretto, ma piuttosto a far convivere quel sound fine anni '70 (a lą Journey) con delle sensibilitą electro-soft. Questo č evidente gią dalla partenza con l'orecchiabile title track, mentre la seguente Alive sembra voler picchiare pił forte ma invece si va a infrangere contro una performance vocale che pecca di grinta.
E qui si evidenzia il maggior difetto dei Last Mistake, almeno per quanto riguarda il loro lavoro in studio: ci vorrebbe pił spinta sulle chitarre e sulla base ritmica e una performance vocale pił variegata (The silent room potrebbe essere un buono spunto). Invece al momento le canzoni restano sospese in un limbo poco soddisfacente per tutti. Di sicuro le aperture di chitarra distorta invitano a voler sentire qualcosa di pił tosto che la band non mantiene, vi pare? Solo I will live there picchia come vorremmo, ma rimane un episodio piuttosto isolato; Push invece sembra un rigetto di qualche band hair metal anni '80 andata a male, da dimenticare.
Insomma il compromesso non aiuta molto i Living Mistake, pezzi come Time to shine hanno del gran potenziale ma andrebbero espressi, forse, in maniera meno contenuta. La produzione pulita e chiara anche aiuta, ma alla lunga non giova a favore del gruppo laziale.

Aggiunto: July 3rd 2010
Recensore: Damiano Gerli
Voto:
Link Correlati: Alkemist Fanatix Europe Home Page
Hits: 467
Lingua: italian

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest