Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


Jeremy Haladyna ‘The Mayan Cycle’

(Innova 2009)

Il presente cd Innova contiene una serie di brani, scritti in periodi diversi, dal compositore americano Jeremy Haladyna e ispirati alla civiltà dei Maya. Haladyna è un grande conoscitore di tale cultura, e le note di copertina ci forniscono un utile vademecum per la comprensione del significato extra-musicale dei suoi brani. Ciò che emerge dal semplice ascolto è un senso di mistero (inevitabile, sembra, data la fonte di ispirazione), di qualcosa che sta per accadere, di minaccia incombente. Notevole, in tal senso, il brano per quartetto d’archi e computer (che mi ricorda l’andamento del quinto quartetto per archi di Kevin Volans, dove frammenti di danza improvvisi e frenetici si alternano a fasi più statiche, a tappeti sonori di voci pre-registrate) − proprio l’uso del computer intrecciato a suoni acustici è peraltro uno dei motivi musicali di interesse del cd.

Aggiunto: April 19th 2010
Recensore: Filippo Focosi
Voto:
Link Correlati: Innova Recordings Home Page
Hits: 562
Lingua: italian

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest