Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


Gianni Lenoci/Carlos Zingaro/Marcello Magliocchi 'Serendipity'

(Amirani Records 2009)

Ammirabili esercizi pratici e continui, di vivida curiosità.
Questo, più o meno, è da sempre, quel che offre casa Amirani.
Un territorio di crescita creativa e sviluppo rapporti (fra artista e fruitore, fra esecuzione e fase d'ascolto), consapevole ed attento.
Dove le differenze, vengono sollecitate e supportate.
Incontri occasionali, percorsi accidentati e traiettorie ardite, frammenti e frasi smozzicate.
Un'indicazione partecipe, sullo stato di salute della frontiera creativa più distante.
Opere ed artisti, che della facile definizione, non san che farsene.
Un processo attivo, che ricorda vagamente il proprio territorio d'origine.
Un costante perdersi e ritrovarsi, di fronte allo specchio con fattezze alterate.
Ed alla quasi regola che anima l'Amirani, non sfugge questo lavoro.
“Serendipity”, è un live, registrato presso la Chiesa Vallisa, durante il Bari Jazz Festival del 2007.
Esibizione eccelsa.
Gianni Lenoci al piano (anche preparato), Carlos Zingaro al violino, Marcello Magliocchi alle percussioni.
Sfilano via jazz e declinazioni impro, accenni etnici e sfumature blues.
Mutazioni colto/cameristiche e senso di malinconica circolarità rilucente, a suggellar il tutto.
Cinque movimenti, costantemente baciati dall'ispirazione.
Uno splendore.
Il violino di Carlos Zingaro che strappa, dettando le armonie, le percussioni ed il piano, ad innescar frasi ritmiche complesse.
Da occidente ad oriente, e poi al contrario, di nuovo; ed ancora.
Musica fatta di metalli sfregati e sollecitazioni cardiache.
Composizione istantanea stupefacente, fra turbine e silenzio.
E nel mezzo, la vertigine.

Aggiunto: April 7th 2010
Recensore: Marco Carcasi
Voto:
Link Correlati: Amirani Records Home Page
Hits: 884
Lingua: italian

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest