Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


Weltraum 'Sy'

(Toxo Records 2009)

Livido e chirurgico noise rock.
Weltraum, è aggressione lucida, fatta di tagli netti e profondi.
Opera rilucente “Sy”.
Il trio composto da P'ex, SEC_ e Luca Piciullo, attinge a piene mani, dalla lezione nevrotica di DNA, Neubauten, Swans, This Heat (e dunque, per forza di cose, con la circolarità kraut ed i suoi migliori interpreti moderni, Laddio Bolocko).
Questione di detriti, maneggiati, analizzati, e successivamente spostati dal proprio cammino.
Nessuna concessione gratuita, alle attuali forme di noise, nessun autocompiacimento da soddisfare.
Le ascensionali aperture tonali della seconda traccia, chiariscono il concetto.
Il funk splendidamente inceppato della terza, manda in soffitta, il lavoro dei Foodsoon; altroché.
La quinta, un'incredibile sferragliamento Killing Joke, che pare veramente, Jaz e Geordie, alle prese con la migliore ispirazione.
Timbriche secche, taglienti, metalli e legni, in eruzione impro (subito riportati ad una temperatura più che gelida).
Il suono di una città perennemente stanca.
Aufgehoben in dolce versione colloquiale.
Weltraum, è una storia, che dell'industriale, prende in prestito, la visione netta, e, degli sfracelli attuali, adopera la lente d'ingrandimento del particolare, esaltato sino alla dispersione in granuli impalpabili.
Chitarra, metalli, synth, elettronica, microfoni, batteria e campane, che si lanciano in una dissennata forma roots, consona alla città di appartenenza.
Weltraum, è vertigine.
Prima o poi, ve ne accorgerete.
Promesso.
Di prepotenza; fra i migliori lavori del 2010.
Il confronto, è d'obbligo.
(comprate il cd e sbattetevi per farli suonare dalle vostre parti, questo; è un consiglio amorevole)

Aggiunto: April 19th 2010
Recensore: Marco Carcasi
Voto:
Link Correlati: Toxo Records Home Page
Hits: 847
Lingua: italian

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest