Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


Formanta! ‘Shiny Ep People’

(Autoprodotto 2009)

A un annetto di distanza dall’ep di esordio omonimo e a nemmeno due anni dalla nascita del gruppo, i romani Formanta! si dimostrano vogliosi di esporre al mondo le proprie composizioni tornando alla ribalta con un nuovo minidisco (mini per la durata, certamente maxi per le dimensioni fisiche: un falso vinile sul quale si poggia il cd). Un lavoretto che mette a fuoco la miscela pop-rock proposta lo scorso anno, perdendo per strada la componente più lo-fi per iniziare ad accarezzare con cautela l’elettronica (Again, Instrumental #1, You Sleep By My Side).
Più che un’evoluzione stilistica, però, a essere evidente è più che altro un notevole salto nella qualità dell’incisione, con la quale però i nostri forse perdono un po’ per strada il calore e la genuinità a bassa fedeltà che era uno dei tratti stilistici centrali del loro lavoro d’esordio. La solarità e quella giocosità sbarazzina venata di sottile malinconia che potrebbe farci pensare ai Belle And Sebastian più elettrici o ai Teenage Fanclub (ma non dimentichiamo nemmeno i Rem, espressamente citati nel titolo del lavoro, e Pavement e suoi derivati) è ancora ben visibile ed è anzi la cifra più evidente della loro musica, che altresì ha guadagnato in complessità e piacevolezza. Gli unici difetti da ravvisare sono una certa monotonia, che fa si che nessun pezzo si erga in maniera evidente sugli altri (l’unico a differenziarsi è forse Claustrophobic, ma più che altro per essere quello dal mood più dimesso), e la voce di Sabrina Gabrielli, che personalmente ritengo troppo monocorde anche se indubbiamente la particolarità del suo timbro, alto e sottile, dà alla band una riconoscibilità immediata.
I quattro ragazzi sono usciti dallo scantinato per diventare un gruppo pronto per il grande salto nel mondo della discografia. Ora sta alle case discografiche accaparrarseli.

Aggiunto: January 6th 2010
Recensore: Marco Pagliariccio
Voto:
Link Correlati: Formanta! Myspace Page
Hits: 727
Lingua: italian

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest