Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


Fast ‘n’ Bulbous 'Waxed Oop'

(Cuneiform/Ird 2009)

Ci manca Il capitano!
Cazzo se ci manca!
Ogni giorno che passa.
Mattina, pomeriggio e sera.
A Natale e Capodanno.
Irraggiungibile e inimitabile.
Il progetto Fast 'n' Bulbous, dei due leader Gary Lucas (chitarra, che con Captain Beefheart, ha suonato nella Magic Band dal 1980 al 1982) e Philip Johnston (sax), si tuffa nel repertorio dell'inarrivabile.
Qualche tremito ci assale, ci si incazza anche un poco, considerando tale repertorio; sacro ed intoccabile.
Eppur; peste non li coglie.
Se la cavano meglio che possono, assemblando una formazione, che è una giostra di musicisti avant, più la sorpresa nell'ultimo brano, della voce di Robyn Hitchcock (e ne potevamo far a meno).
Se la cavano meglio che possono, anche perché, Santa Madonna, con quel che interpretano, ci si potrebbe vivere di rendita una vita intera.
Ora, se non conoscete il capitano, son cazzi vostri, perché, avete davanti anni veramente senza luce.
Nessuna.
Fast 'n' Bulbous, pescano brani da “The Spotlight Kid”, “Ice Cream For Crow”, “Trout Mask Replica”, “Safe As Milk”, “Lick My Decals Off, Baby”, “Shiny Beast” e “Doc At The Radar Station”.
Riprodurre ora, quel che in quei solchi deflagrava, sinceramente, sarebbe stato impossibile e grottesco.
La formula adottata, è quella della simpatica big band bislacca (e virtuosissima), che mena forte, fra ammiccamenti e sculettamenti vari.
Ed è un bene.
Si gira dalle parti di un prepotente blues rock pettinato per benino, che scivola rovinoso, impiastricciandosi tutto, in una pozzanghera avant jazz dispettoso.
Siam sul divertente, ed il sorriso lo strappano.
Ed è opera didattica meritevole, il loro portar in giro per i palchi, tal ben di Dio.
La mano, ogni tanto gli sfugge, e la palla gli si affloscia, affiora una patina estetizzante di troppo, ma gliela passiamo.
Sarebbe troppo per tutti, il confronto su campo aperto; con ciò che è stato.
Sure 'Nuff ' N Yes I Do, Dropout Boogie, Click Clack, Ice Cream For Crow, The Blimp, The Past Sure Is Tense, Blabber 'n' Smoke, China Pig, son materiali, che hanno a che fare con Gesù Cristo, cubista e incazzato.
Come la metti la metti, ma senza Don Van Vliet, Sonic Youth e Fall (tanto per dirne due...), starebbero ancora a scaccolarsi.
Chi non conosce questa storia, alzi il culo e vada a comprarsi le ristampe degli originali.
Simpatici e non sacrileghi.
ABBA ZABA!

Aggiunto: October 25th 2009
Recensore: Marco Carcasi
Voto:
Link Correlati: Cuneiform Records Home Page
Hits: 590
Lingua: italian

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest