Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


Last days of kamikaze ‘Arise morning'

(Autoprodotto 2008)

Non fanno sconti questi cinque romani, con il loro hardcore new school, orientati verso la Scandinavia. Il loro sound, infatti, è a metà strada tra l’hardcore di marca newyorkese e quello di derivazione Breach.
Martellanti e frenetici, in 'Arise morning' si esprimono con otto brani, poco più di dieci minuti, dove non mancano gli accostamenti tra l’hardcore ed il grindcore, soprattutto nei trentanove secondi di Lady kamikaze, che fa addirittura tornare alla mente i fasti delle sperimentazioni hardcore di John Zorn con il progetto Naked city. Il gruppo capitolino si rende particolarmente intrigante in Sad kids like sick films, nella quale esplode dopo un momento di apparente calma. L’esplosione di rabbia ha un impatto devastante sull’ascoltatore.
‘Arise morning' come tutti i migliori lavori del suo genere dura molto poco, ma vi assicuro che l’intensità con la quale i Last days of kamikaze si esprimono è totalizzante.

Aggiunto: October 4th 2009
Recensore: Vittorio Lannutti
Voto:
Link Correlati: Last Days Of Kamikaze My Space Page
Hits: 542
Lingua: italian

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest