Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


Bolcom/Mackey ‘Concertos for Saxophone Quartet’

(Innova 2008)

La combinazione di un quartetto di sassofoni e di un’orchestra è tanto stimolante quanto impegnativa: per dare dei buoni frutti, essa ha bisogno di compositori insieme fantasiosi e versatili, sì da sfruttare le risorse cromatiche e le possibilità di frizioni stilistiche insite in tale combinazione. Mackey e Bolcom, gli autori presenti in questo cd Innova, possiedono senza dubbio queste caratteristiche, che vengono qui, in questi nuovi brani da loro scritti e egregiamente eseguiti da Prism Saxophone Quartet e Boston Modern Orchestra Project, esibite nella loro massima potenzialità, se non addirittura amplificate. Il brano di Steve Mackey è, come tipico dello stile del compositore, esuberante, energico, atletico e caleidoscopico: egli sfrutta in modo egregio la potenza dei diversi sassofoni e la varietà degli effetti coloristici che la loro unione con un’orchestra può produrre. In più, egli elabora lungo lo svolgimento del discorso musicale dei temi accattivanti (cosa non frequentissima per lui), che rendono l’ascolto dei tre movimenti ancor più godibile e trascinante. William Bolcom dice di essersi ispirato, per il suo brano, tanto ai Beatles quanto al modello classico del concerto grosso. Al di là delle influenze dichiarate, emerge qui, una volta di più, la capacità di Bolcom di cimentarsi con gli stili più disparati e con i generi più diversi (tra i quali emergono le passioni “storiche” di Bolcom per il jazz e il blues − ci si ricordi che egli è uno stimato autore e esecutore di ragtime), sfruttando la natura flessibile del quartetto di sassofoni e dando vita a un brano che, pur non oltrepassando mai i confini dell’equilibrio e della misura, ci dona un’esperienza di puro piacere e di vera gioia.

Aggiunto: August 26th 2009
Recensore: Filippo Focosi
Voto:
Link Correlati: Innova Recordings Home Page
Hits: 565
Lingua: italian

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest