Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


Blame 'Goes To Hollywood'

(X-treme Rising Records/Alkemist Fanatix Europe/Andromeda Distribuzione 2009)

A diversi mesi di distanza dalla recensione del precedente "Life is not like a porn", rieccoci a parlare dei Blame, a quanto pare questo nuovo lavoro era già disponibile quando ho recensito il precedente, anche se la storia dello stesso non è molto chiara. A quanto pare è stato ultimato già a fine 2007 ma ha visto la distribuzione solo a 2009 inoltrato, anche se le notizie sono piuttosto scarse in quel senso. Poco male.
Quel che bisogna notare invece è la maturazione nel sound della band, non in senso di cambiamento di genere, ma piuttosto di un muoversi in direzione più metalcore e meno 'nu'. Sparite sono le parti rap nel cantato e la concentrazione è tutta sulla potenza.
Anche il songwriting è più fluido e vario rispetto al precedente, basta sentire momenti come Blue Glasses o Are Dead Superstars o la più lenta Feed Me che funziona bene quasi come gli attacchi più aggressivi. Un po' meno bene funzionano l'iniziale Broadcast Your Death, che soffre di vocalizzi non all'altezza e di una melodia che lascia un po' a desiderare ed episodi, pure brevi, come W(hole).
Rispetto al disco precedente, insomma, il gruppo è palesemente maturato, affinando i loro strumenti di aggressione e limando le loro parti più derivative. Lavoro ritmico di qualità e dei riff che funzionano li aiutano a portare avanti un album senza mai annoiare.
Non sono ancora al 100% ma direi che si stanno avvicinando, personalmente mi sento di dar piena fiducia a un gruppo che mi sembra in piena maturazione e costante miglioramento. Bravi.

Aggiunto: August 2nd 2009
Recensore: Damiano Gerli
Voto:
Link Correlati: Blame My Space Page
Hits: 666
Lingua: italian

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest