Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


Winter Haze 'The Storm Within'

(Uk Division Records/Alkemist Fanatix Europe/Code7 Distribution 2009)

Stando a quanto ho letto qui e lì, il primo full length dei parmensi Winter Haze esce con un notevole ritardo, nonostante il missaggio già completato a fine 2007, è solo a inizio 2009 che la band riesce a far uscire il seguito al loro demo 'Innocent Dream' (del 2005).
Il gruppo si presenta quindi con una discreta esperienza, presentandoci un power metal melodico con voce femminile piuttosto ben realizzato. Da notare che quattro pezzi dell'album sono gli stessi del loro precedente demo, ovviamente riarrangiati per l'occasione; quindi a conti fatti, di novità ne troviamo solo sei.
Nonostante il riferimento, soprattutto per i buoni vocalizzi della Marra, siano chiaramente i Nightwish, i cinque risentono anche del sound di band italiane come i Vision Divine; ma non c'è dubbio che l'esperienza dei singoli componenti risalta bene e 'The Storm Within' sia un piacevole ascolto. Da sottolineare l'ottima prova di Matteo Rossi dietro le pelli e i fluidi assoli di Raffaele Albanese (che in un paio di tracce fa anche da seconda voce alla Marra).
Eppure, ai cinque manca ancora un elemento personale da mescolare a un sound ben definito; al momento il songwriting non è la loro parte migliore (From Here to Eternity per esempio, suona davvero già sentita), risultando ancora fin troppo derivativo e ristagnante in delle rigidità davvero eccessive.
Una buona prima proposta da parte della band, aspettiamo per una conferma seria.

Aggiunto: August 2nd 2009
Recensore: Damiano Gerli
Voto:
Link Correlati: Winter Haze Home Page
Hits: 695
Lingua: italian

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest