Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


Michel F. Côté, a_dontigny ‘La Notte Fa’

(&records 2008)

Era lecito attendersi qualcosina di più da questo disco di Aimé Dontigny (membro, assieme a Érick Dorion del duo Morceaux De Machines) e Michel F. Côté (batterista dei Klaxon Guele). E ciò anche per via degli ospiti coinvolti nel progetto – Bernard Falaise e Alexandre St-Onge, rispettivamente chitarrista e bassista dei Klaxon Guele, Alexander MacSween dei Foodson (batteria) e Jean René (viola) -, musicisti di straordinaria vitalità creativa, animatori, assieme ai due autori di “La Notte Fa”, della scena improv-rock canadese.
Ma veniamo al disco in questione. Il lavoro di Dontigny e Côté si colloca nell’ambito dell’avanguardia più sperimentale. Un intreccio di batterie, percussioni, nastri, effetti elettronici, drum machines e cut-up di varia natura (tra i “prelievi”, svettano quelli da “Videodrome” di Cronenberg, The Mahavishnu Orchestra e Maurice Ravel) costituisce l’ossatura delle partiture improv-electro di Ritmi Di Oggetti, Unlisted Card Number, Paxil Origami Club e Naines Qui Gesticulent (due esercizi di frantumazione di breakbeat con avvolgenti suoni tastieristici a conferire un’atmosfera spaziale), Bounce Dat ARN, le jazzate Lube Liqueur e Visiones Nocturnae, Target= “Blank_” e The Book Burner.
Pezzi a tratti indubbiamente affascinanti, ma che molto spesso cadono nel già sentito. La sensazione (ma potremmo dire: la certezza) è che Dontigny e Côté possano fare di meglio. “La Notte Fa” poteva essere un capolavoro. Così è semplicemente un buon disco.

Aggiunto: June 22nd 2009
Recensore: Marco Loprete
Voto:
Link Correlati: &records Home Page
Hits: 910
Lingua: italian

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest