Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


DM Stith ‘Curtain Speech’

(Asthmatic Kitty 2008)

Altro notevole centro messo a segno dalla Asthmatic Kitty di Sufjan Stevens. Esce infatti per conto della casa discografica dell’eccentrico songwriter americano, l’EP di debutto ufficiale di David “DM” Stith, “Curtain Speech”.
Nativo di Buffalo, NY, il nostro è cresciuto circondato dalla musica (direttore d'orchestra, madre pianista e un paio di sorelle cantanti d’opera). Dopo aver trascorso un periodo dedicandosi alla scrittura, all’illustrazione e al graphic design, Stith conobbe miss My Brightest Diamond Shara Worden. Trasferitosi allora a New York City, David cominciò a scrivere e registrare la propria musica: il risultato fu un lavoro autoprodotto dal titolo “Ichabod and Apple”. Grazie a quel dischetto fu notato da Sufjan Stevens. E dunque eccoci qui a recensire questa sua fatica.
Dall’ascolto delle cinque tracce dell’EP, emerge l’immagine di una personalità fortemente originale. Solo così si spiegano tracce come Around The Lion Legs, un gospel/folk in crescendo, la title-track, arrangiata per pianoforte e voci spettrali, la splendida Just Once, che mescola Tim Bucley e Nick Drake con una magniloquenza tutta operistica, Hoarse Sorrows And The Whole Blind Earth..., una delicata e drammatica al tempo stesso nenia per pianoforte classicheggiante (la Worden), fischiettio e rumori di fondo assortiti e Abraham's Song (Firebird), tenero omaggio a Nick Drake.
Solo 17’ e 22’’ di ascolto, ma ricchi di spunti e sicuramente emozionanti, per un debutto che lascia assolutamente ben sperare per il futuro.

Aggiunto: May 17th 2009
Recensore: Marco Loprete
Voto:
Link Correlati: DM Stith Home Page
Hits: 568
Lingua: italian

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest